Riaprono le mostre “E luce fu” a Cuneo e “William Kentridge. Respirare” ad Alba

In seguito al passaggio della Regione Piemonte in zona arancione a partire dal primo marzo 2021 le mostre E LUCE FU e WILLIAM KENTRIDGE RESPIRARE saranno chiuse al pubblico fino a data da destinarsi.

Entrambi gli eventi espositivi sono nati dalla collaborazione tra Fondazione CRC e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea. Per informazioni telefonare allo 0171/452711.

mostra e luce fu 2021

“E luce fu. Giacomo Balla, Lucio Fontana, Olafur Eliasson, Renato Leotta” presenta al pubblico quattro importanti opere incentrate sulla luce: in mostra lavori di due degli artisti italiani contemporanei più noti al mondo, Giacomo Balla e Lucio Fontana, di un importante autore internazionale, Olafur Eliasson, e di un emergente torinese, Renato Leotta. Proponendo un percorso immersivo e sensoriale, nel quale la luce produce effetti dinamici negli interni della ex chiesa di San Francesco completamente avvolti nel buio, le opere sono installate in relazione con gli spazi dell’edificio. L’evento è a cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria, rispettivamente direttore e capo curatore delle collezioni del Castello di Rivoli, con la consulenza curatoriale di Marianna Vecellio per il progetto di Renato Leotta. 

La mostra è stata prorogata fino al 20 giugno.
ORARI DI APERTURA:

Complesso Monumentale di San Francesco - Via Santa Maria 10
Da martedì a venerdì 15.30-18.30
Martedì e venerdì aperta anche al mattino dalle 10.30 alle 13.30
Ingresso gratuito

mostra Kentridge 2021

“William Kentridge, Respirare” presenta due installazioni dell’artista sudafricano, tra i più noti artisti internazionali contemporanei: “Breathe” (“Respira”, 2008) e “Shadow Procession” (“La processione delle ombre”, 1999). Si tratta di due opere video nelle quali luce e suono, ombra e silenzio sono in costante dialogo: un invito a non trattenere il fiato e a riflettere sull’importanza del respirare, istinto fisiologico degli esseri umani messo in crisi in senso letterale, a causa del virus globale che ci ha colpiti, e in senso metaforico presso minoranze ancora soffocate da segregazione e abusi e, ancora, sempre più compromesso dalle politiche di deforestazione che continuano a danneggiare l’ambiente.

La mostra è stata prorogata fino all'11 aprile.
ORARI DI APERTURA:

Chiesa di San Domenico -Via Teobaldo Calissano, Alba
Dal lunedì al venerdì: 15.00 – 18.00
Martedì e Venerdì aperta anche al mattinodalle 10.30 alle 13.30
Ingresso gratuito 

Vuoi essere sempre aggiornato sulle iniziative della Fondazione CRC?
Iscriviti alla newsletter


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
* Letta la Privacy Policy 
Manifesta il proprio consenso al trattamento dei dati personali per l’invio di newsletter e comunicazioni aventi ad oggetto messaggi informativi concernenti iniziative o progetti propri della Fondazione CRC attraverso l’inserimento su piattaforma apposita?

Biblioteca

Risorse
Quaderni

Spazio Incontri

Presentazione
Form