Il Rondò dei talenti: un nuovo polo educativo e culturale a Cuneo

È stata assegnata al partenariato guidato dal Gruppo torinese EduCare la gestione del Rondò dei Talenti, l’edificio ex sede UBI Banca in Rondò Garibaldi a Cuneo acquistato nel 2019 dalla nostra Fondazione e al centro di un progetto di valorizzazione che ne farà un nuovo spazio per la comunità e un polo di attrazione sovraterritoriale sui temi della formazione innovativa.

Il vincitore è stato selezionato tramite un bando promosso dalla Fondazione CRC e chiuso nel mese di settembre, a cui si sono candidate 7 proposte progettuali ammissibili.Il partenariato guidato da EduCare ha presentanto il progetto PLIN (Place for Learning INnovation), ideato, promosso e sviluppato in collaborazione con diversi soggetti:
- TAUTEMI ASSOCIATI SRL che si occuperà di piani di investimento, creazione di partnership, ricerca, reperimento e gestione di finanziamenti pubblici;
- WONDERFUL EDUCATION SRL che si occuperà di sviluppare le esperienza educative, con una particolare attenzione all’innovazione e all’impatto sociale;
- PROKALOS SRLS che si occuperà della promozione e della comunicazione;
- La stessa EduCare, capofila del costituendo RTI e realtà aderente all’Opera Torinese del Murialdo, da sempre impegnata in attività educative, di formazione e di inserimento al lavoro di giovani in stato di fragilità, si occuperà inoltre della ristorazione e del servizio bar grazie alla titolarità dei brand Etiko e SPES, di sua proprietà. Storica cooperativa attiva nel settore della produzione di cioccolato, SPES a Torino gestisce punti di ristorazione (Etiko diversamente Bistrot) e punti vendita, fra cui la caffetteria del Polo del ‘900. Dal 2013 ha avviato il progetto sociale Spes@Labor in collaborazione con l'Istituto Penale per Minorenni "Ferrante Aporti".

Il progetto scelto ha presentato una proposta articolata che coinvolge diversi ambiti, con attività che fanno leva sull’integrazione tra territorio, ricerca educativa e tecnologia, formazione esperienziale e intrattenimento, con un’attenzione specifica alla promozione e accelerazione di competenze e impattosociale. L’obiettivo del progetto è fare del Rondò dei Talenti un vero e proprio laboratorio di progettazione educativa, a partire da 3 aree tematiche:
1. Agrifood, cibo, stili di vita e benessere;
2. Creatività, turismo, ambiente e outdoor;
3. Innovazione e trasformazione digitale.

Attraverso le diverse le linee di attività previste, il progetto vuole coinvolgere pubblici di tutte le età: bambini, ragazzi, scuole, adulti e pubblico generico, fino a pubblici interessati a percorsi professionalizzanti e a servizi innovati con attività trasversali.

I piani del Rondò dei Talenti gestiti dal Gruppo EduCare e dai partner saranno destinati a diverse attività:
- il piano terra rappresenterà il punto di accoglienza e informazioni per tutte le attività ospitate nell’edificio, ed accoglierà uno spazio caffetteria e ristorazione. Il piano potrà inoltre ospitare piccole esposizioni ed eventi;
- il primo piano sarà completamente dedicato alle attività di formazione e suddiviso in aule e spazi più informali, modulabili e seconda delle esigenze;
- al piano quarto, grazie alla flessibilita e all’ampiezza degli spazi disponibili, sarà allestita un’ampia zona per eventi di diversa tipologia (eventi formativi, convegni, incontri, conferenze culturali, performance musicali, esposizoni temporanee…).

Verrà inoltre allestita una cucina che potrà essere utilizzata da servizi di catering, a supporto degli eventi, e permetterà anche lo svolgimento di corsi di cucina o formazioni legate al tema dell’alimentazione, uno degli asset principali del progetto PLIN.

Il secondo e il terzo piano del Rondò dei Talenti sono invece la sede della Città dei Talenti, il progetto ideato da Fondazione CRC e selezionato e cofinanziato insieme all’Impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. La Città dei Talenti è stata inaugurata il 29 settembre e il programma di attività proposte è disponibile all’indirizzo www.cittadeitalenti.it.Il secondo piano ospiterà inoltre l’Aula scuola 2030, un luogo destinato al mondo della scuola (docenti, educatori, orientatori…) e dedicato all’innovazione didattica, all’orientamento, alle relazioni nell’educazione e alla pedagogia.“Dopo l’inaugurazione della Città dei Talenti, con l’individuazione di chi gestirà il Rondò prende avvio il progetto complessivo di riqualificazione di questo edificio, che diventerà un punto di riferimento per lacomunità provinciale e non solo, e metterà a disposizione iniziative e proposte d’interesse per un pubblico ampio ed eterogeneo” commenta Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC. 

IL LOGO PER IL RONDÒ DEI TALENTI
Nei mesi scorsi è stato inoltre scelto il logo che caratterizzerà il Rondò dei Talenti. La selezione del logo è avvenuta attraverso un concorso, riservato a giovani fino a 30 anni residenti in provincia di Cuneo, studenti che frequentano una scuola in provincia o a lavoratori presso aziende o agenzia della provincia, che si è chiuso nel mese di maggio e ha visto la candidatura di 71 proposte. Il progetto scelto è opera di Diego Botto, di Savigliano, al secondo e terzo posto si sono classificati i progetti di Daniela di Tria, di Cervasca, e Giuditta Albesiano, di Farigliano.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle iniziative della Fondazione CRC?
Iscriviti alla newsletter


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
* Letta la Privacy Policy 
Manifesta il proprio consenso al trattamento dei dati personali per l’invio di newsletter e comunicazioni aventi ad oggetto messaggi informativi concernenti iniziative o progetti propri della Fondazione CRC attraverso l’inserimento su piattaforma apposita?

Biblioteca

Risorse
Quaderni

Spazio Incontri

Presentazione
Form