Bando Interventi Faro

logo Interventi Faro 500x300px

Bando
Chiuso

Interventi Faro” è una delle iniziative strategiche trasversali ai settori di intervento della Fondazione CRC, inserite nel Programma Operativo 2017.
L’obiettivo dell’iniziativa è di sostenere la realizzazione di tre progetti di ampia rilevanza sui tradizionali territori di riferimento della Fondazione uno per ciascuna area (cuneese, albese e monregalese) nel quadriennio 2017-2020.

Il bando per la selezione dei progetti avrà scadenza 31 marzo 2017 e si articolerà in due fasi di valutazione:

Scarica le idee progettuali ammesse alla fase II

 Il bando è scaduto il 31 marzo 2017

Budget

L’iniziativa della Fondazione CRC ha un budget complessivo di 6 milioni di euro, suddiviso negli anni tra il 2017 e il 2020: un contributo di 2 milioni di euro (500 mila euro all’anno per quattro anni) sarà destinato a ognuno dei tre progetti vincitori, uno per ciascuna area (cuneese, albese e monregalese).

Enti ammissibili

La partecipazione al bando è aperta a tutti gli enti, aventi sede nella Regione Piemonte, ammissibili a contributo della Fondazione CRC, secondo quanto previsto dal Regolamento delle Attività Istituzionali, e riportato al capitolo 3 del Programma Operativo 2017.

Progetti ammissibili

Le idee presentate in prima fase, per essere ammissibili, dovranno riguardare progetti con le seguenti caratteristiche:
  •  Progetti di valenza strategica, riconosciuta dal territorio, in grado di generare ampie ricadute per la comunità.
  •  Progetti localizzati in un unico punto o progetti che interessino un territorio più ampio, purché caratterizzati da forte unitarietà (non sarà ammissibile la sommatoria di iniziative frammentate). 
  •  Progetti che insistono sui territori albese, cuneese o monregalese; eventuali progetti che interessino un territorio più ampio devono insistere in modo prevalente sui territori tradizionali di intervento della Fondazione CRC.
  •  Progetti che prevedano interventi materiali, immateriali o entrambe le tipologie.

Criteri di selezione

  • Nel descrivere la propria idea sintetica di progetto, gli enti richiedenti dovranno descrivere in particolare la motivazione dell’iniziativa, le principali azioni progettuali previste, la rete di partner coinvolti, l’ampiezza delle ricadute e la sostenibilità economico finanziaria, utilizzando il form che sarà messo a disposizione sul sito web della Fondazione CRC.
I criteri di selezione saranno:
  • Coerenza del progetto rispetto alle strategie e ai settori di intervento della Fondazione;
  • Rilevanza dei bisogni o delle opportunità a cui il progetto intende rispondere, presentati anche attraverso dati quantitativi;
  • Ampiezza dei risultati previsti in termini di ricadute economiche, sociali e culturali;
  • Ampiezza territoriale delle ricadute e numero dei beneficiari previsti;
  • Quantità e ruolo dei partner operativi, certi o potenzialmente coinvolti nel progetto;
  • Altri enti che condividono e sostengono il progetto;
  • Cantierabilità e tempistiche di avvio ipotizzate per il progetto;
  • Sostenibilità economico-finanziaria della realizzazione del progetto;
  • Cofinanziamento e ulteriori contributi previsti per la realizzazione del progetto e strategie di reperimento delle fonti incerte;
  • Piano di gestione ipotizzato e sostenibilità economica nel medio termine.

Modalità di presentazione delle domande

Le idee progettuali dovranno essere presentate entro e non oltre venerdì 31 marzo 2017, esclusivamente in formato elettronico, mediante il form e le modalità rese disponibili di seguito.

Nell’allegato obbligatorio della Relazione Descrittiva dell’iniziativa (n.7), sarà necessario prevedere i seguenti 4 paragrafi:

1. Descrizione della motivazione (max 2.000 caratteri – spazi inclusi): breve descrizione del contesto nel quale si sviluppa l’idea, dei bisogni o delle opportunità a cui il progetto intende rispondere, presentati anche attraverso dati quantitativi.

2. Descrizione dell’idea (max 4.000 caratteri – spazi inclusi): descrizione degli obiettivi che si intendono perseguire, delle principali attività previste, dell’ampiezza delle ricadute, dei risultati attesi e dei beneficiari delle azioni previste, delle tempistiche di avvio ipotizzate e della durata del progetto in termini di sviluppo temporale delle attività.

3. Descrizione dei soggetti coinvolti (max 2.000 caratteri – spazi inclusi): descrizione dei partner coinvolti, della loro esperienza e del ruolo previsto nello sviluppo dell’idea. Descrizione degli altri enti che condividono e sostengono il progetto.

4. Descrizione economica finanziaria (max 2.000 caratteri – spazi inclusi): presentazione del costo totale del progetto, con indicazione delle principali voci di spesa. Presentazione degli eventuali cofinanziamenti e strategie per il reperimento delle fonti incerte, sapendo che il contributo della Fondazione sarà pari complessivamente a 2 milioni di euro (500.000 euro all’anno, dal 2017 al 2020). Presentazione del piano temporale di suddivisione dei costi e del piano di gestione e sostenibilità economica dell'iniziativa nel medio termine.

N.B. Le domande e tutti gli allegati dovranno essere caricati entro e non oltre venerdì 31 marzo 2017

Stampa

Questo sito usa alcuni tipi di cookie.
Continuando la navigazione o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo