Statuto e regolamenti

  • Lo Statuto è la carta fondamentale della Fondazione CRC.
    Seguendo i dettami di legge, nello Statuto della Fondazione CRC sono definiti natura e scopi dell’ente, insieme alle modalità ed agli strumenti utili per perseguirli. Viene inoltre definita la disciplina per la corretta gestione del patrimonio e sono indicati competenze, professionalità e composizione degli Organi che ne fanno parte.
     
    Si informa al riguardo che, con provvedimento del 27 luglio 2018, Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha approvato il nuovo Statuto della Fondazione CRC, nella formulazione deliberata dal Consiglio Generale nelle sedute del 14 giugno e del 23 luglio 2018. Tra le principali novità: la riduzione dei componenti del Consiglio Generale da 23 a 19 ed un riequilibrio della rappresentanza tra designazioni provenienti da enti pubblici e privati, oltre al rafforzamento dei presidi atti a tutelare l’autonomia e l’indipendenza dell’ente.

    Scarica lo Statuto

    Si ricorda che lo Statuto recepiva già pienamente il contenuto del Protocollo d'Intesa sottoscritto il 22 aprile 2015 con il MEF.
     
    A fianco dello Statuto la Fondazione CRC si avvale, a partire dal 2014, di 5 Regolamenti, che definiscono le discipline di dettaglio con riferimento alle Attività istituzionali, alla Gestione del Patrimonio, alle Designazioni e Nomine in Fondazione, al Funzionamento della Governance ed alle Nomine nelle Partecipate.
     
  • Con i Regolamenti la Fondazione CRC disciplina, nel dettaglio, l’Attività istituzionale, la Gestione del Patrimonio, le Designazioni e nomine in Fondazione, il Funzionamento della Governance e le Nomine nelle partecipate.
    I Regolamenti sono stati ultimamente rivisti, a seguito di alcune modifiche apportate allo Statuto della Fondazione CRC, approvato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze con provvedimento del 20 gennaio 2017, e per trasparenza qui di seguito disponibili:

    Regolamento Attività Istituzionali
    Regolamento Gestione del Patrimonio
    Regolamento Designazioni e Nomine negli Organi della Fondazione
    Regolamento Funzionamento della Governance
    Regolamento Nomine nelle Partecipate dalla Fondazione

  • Il Codice Etico è la carta dei diritti-doveri che definisce la responsabilità etico-sociale di ogni partecipante all'attività della Fondazione CRC. Si inquadra nella prospettiva della responsabilità della Fondazione CRC nei confronti della comunità di riferimento e formalizza i principi di comportamento per amministratori, dirigenti, collaboratori, fornitori ed Enti beneficiari.
    Il Codice è stato da ultimo rivisto dal Consiglio di Amministrazione e dal Consiglio Generale, nelle sedute tenutesi il 30 gennaio 2017, al fine principalmente di:
    • aggiornare il testo tenendo conto delle novità intervenute a livello di Statuto e di Regolamenti della Fondazione CRC, principalmente a seguito dell’entrata in vigore della Carta delle Fondazioni (adottata nel 2012) e del Protocollo di Intesa sottoscritto il 22 aprile 2015 con il Ministero dell’Economia e delle Finanze;
    • rivedere la composizione e la durata dell’Organismo di Vigilanza, con possibilità anche di nominare soggetti esterni, in possesso di specifiche esperienze nel campo;
    • prevedere un apparato sanzionatorio più stringente.

    Scarica il Codice Etico

  • Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo costituisce un importante presidio a tutela del corretto operato della Fondazione CRC.

    Adottato nel 2010 - in adempimento del Decreto Legislativo 231/ 2001 sulla responsabilità delle persone giuridiche - è stato nel tempo aggiornato, a fronte anche delle novità normative e statutarie emerse.

    Con l’entrata in vigore del nuovo Codice Etico, avvenuta il 30 gennaio 2017, è stato quindi necessario apportare ulteriori aggiornamenti al Modello, quale qualificato presidio di verifica e controllo.

Stampa