Compensi degli Organi

Il Consiglio Generale della Fondazione CRC ha deliberato, nella riunione tenutasi il 18 luglio u.s., i compensi che saranno riconosciuti ai propri Organi per il mandato in corso. Le modifiche introdotte produrranno un risparmio sul costo totale degli Organi.
Per quanto riguarda il Consiglio di Amministrazione, i compensi sono stati rimodulati secondo due criteri: ridurre i costi e avvicinarsi alla media nazionale nel rapporto tra il compenso del Presidente e quello dei Consiglieri. Il compenso annuo riconosciuto al Presidente è di 110 mila euro, quello dei due Vice Presidenti di 60 mila euro e quello dei Consiglieri di 50 mila euro, non sono inoltre previsti gettoni di presenza né altri benefit. Il costo del Consiglio di Amministrazione è dunque in riduzione rispetto al precedente mandato.
L’indennità annua riconosciuta ai componenti del Consiglio Generale (indennità parametrata alla partecipazione a ciascuna riunione del Consiglio e delle Commissioni) è scesa a 6.000 euro. I gettoni di presenza saranno di 500 euro per i quattro Consigli Generali annuali che prevedono una giornata intera di lavoro e di 250 euro per ulteriori riunioni del Consiglio e delle Commissioni.
I compensi complessivi sono ampiamente al di sotto dei limiti previsti dall’Accordo ACRI‐MEF di aprile 2015.
La Fondazione CRC rende noti pubblicamente questi dati nell’ottica di garantire la massima trasparenza sul proprio operato.

Scarica il prospetto dei compensi degli Organi della Fondazione CRC

Stampa

Questo sito usa alcuni tipi di cookie.
Continuando la navigazione o chiudendo questo banner ne accetti l'utilizzo