quaderno-6Nel corso del 2008 la Fondazione aveva condotto un’intensa azione volta a garantire per gli anni a venire la piena operatività ed un effettivo radicamento di un polo universitario cuneese, capace non solo di mantenere attivi i percorsi didattici già presenti, ma di renderli adeguati alle esigenze del territorio anche attraverso un proficuo rilancio delle attività di ricerca scientifica e tecnologica.

Lo sforzo compiuto insieme agli Enti locali del territorio, alla Regione Piemonte e alle altre Fondazioni piemontesi ha nel 2009 portato alla sottoscrizione di un Patto locale tra i soggetti finanziatori e di un Accordo strategico che disegnasse le grandi linee della “svolta” che andava maturando. 

Il percorso compiuto per il polo cuneese dell’Università degli studi di Torino ha aperto la strada ad un’altra non meno importante concertazione, a proposito del futuro del Politecnico di Torino e del suo insediamento monregalese. La Fondazione, nell’ambito della sua cultura del dialogo e del confronto, ha inteso mettere a disposizione del territorio una fotografia dell’esistente e una mappatura dell’evoluzione vissuta dalla sede monregalese, nella convinzione che una conoscenza dettagliata e complessiva della situazione possa costituire una solida base per un proficuo ragionamento sul futuro dell’insediamento. 

Allo studio delle realtà esistenti, già realizzato per l’Università in provincia di Cuneo, la Fondazione ha inteso inoltre affiancare i risultati di un’indagine condotta tra gli studenti della sede monregalese dal Centro studi in partenariato con il Politecnico di Torino e l’Associazione studentesca Ygroup, e volta a conoscere le opinioni, le esigenze e le prospettive di chi vive la sede universitaria e quotidianamente la anima.

Un modo per dar voce ai diretti fruitori, per cercare soluzioni vicine alle esigenze di chi effettivamente beneficerà dell’intervento. Un modo soprattutto per concretizzare l’intenzione della Fondazione, già espressa nei documenti programmatici, di “accrescere gli investimenti immateriali orientati alla formazione e all’istruzione delle nuove generazioni con l’obiettivo di contribuire a dare un senso e prospettive al loro futuro”.

icon Quaderno 06 2009 (586.34 kB)