Logo-ven-trovLa Fondazione CRC, da sempre attiva nel settore dell’Assistenza agli anziani, negli ultimi anni ha esplorato forme di intervento alternative alla realizzazione e ristrutturazione di istituti e case di riposo, in considerazione del trend demografico e della difficoltà di auto sostegno per alcuni di questi istituti.
L’incontro con l’associazione “La Bottega del Possibile” ha aiutato a mettere a fuoco come obiettivo strategico una forte attenzione ad interventi di sostegno alla domiciliarità per gli anziani, intesa come l’attuazione di tutte quelle azioni necessarie a consentire agli anziani che lo desiderano di restare a casa propria il più a lungo possibile.
Il progetto Veniamo a Trovarvi, prima attuazione di questa politica, inserisce in modo innovativo anche la casa di riposo come attore primario del processo: la casa di riposo, infatti, dotata di infrastrutture e personale specializzato, può fornire molti dei servizi richiesti (opportunamente retribuiti) e divenire un riferimento per l’intera comunità locale. La tesi, dunque, è che domiciliarità e case di riposo non sono “concorrenti” ma possono convivere positivamente, contribuendo alla realizzazione di un welfare migliore per gli anziani di una comunità.

L’attuazione concreta del progetto si è avviata dall’incontro con una casa di riposo particolarmente motivata e disponibile al progetto, la “Casa Don Dalmasso”, attiva in una località, Bernezzo, 3.500 abitanti, in provincia di Cuneo, caratterizzata da una comunità viva e da un tessuto sociale e istituzionale particolarmente sensibile.
La sperimentazione è iniziata nel novembre 2008 per garantire alle persone anziane la permanenza quanto più a lungo possibile presso il proprio domicilio.

Obiettivo del progetto è stato quello di valutare l'efficacia della "apertura" della casa di riposo al territorio come sostegno alla domiciliarità e di riuscire a sperimentare un modello operativo che possa proseguire nel tempo ed essere replicato in altre località della provincia di Cuneo.
Il progetto prevede il potenziamento dei servizi offerti dalla Casa Don Dalmasso di Bernezzo agli anziani che rimangono nelle proprie abitazioni attraverso l'incremento del numero di pasti a domicilio, la mensa a pranzo e a cena, il bagno protetto e l'animazione diurna. I destinatari di tali servizi sono segnalati dal "visitatore itinerante", elemento particolarmente innovativo del progetto, il cui scopo è di entrare in contatto e visitare periodicamente tutti gli anziani soli, offrendo un sostegno affettivo e riuscendo a prevenire le situazioni a rischio, informando in tali casi i soggetti interessati ("Consorzio per i Servizi Socio-Assistenziali delle Valli Grana e Maira" e "Casa Don Dalmasso") per esigenze di un intervento medico o semplicemente di servizi dedicati.
L’intervento è realizzato in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “La Bottega del possibile”.
Lo stanziamento della Fondazione è stato di circa 116 mila euro sulla prima annualità mentre a partire dal secondo anno si è voluto verificare la risposta del territorio, iniziando ad addebitare ai fruitori dei servizi il 50% del costo degli stessi, mentre la restante parte è stata sostenuta dalla Fondazione (con un contributo pari a € 50.000,00). Dalla terza annualità il progetto gode di una completa sostenibilità, con i costi a carico delle famiglie che usufruiscono del servizio.

Conclusa la sperimentazione di Bernezzo sono stati sostenuti due studi connessi all'iniziativa sia di tipo conoscitivo che di tipo valutativo che hanno gettato le basi per interventi futuri della Fondazione che ha iniziato a sostenere lo start-up di nuovi servizi che abbiano l’obiettivo di raggiungere l’auto-sostenibilità economica.

Nel 2012 la Fondazione ha finanziato l’attivazione di 3 progetti e nel 2013 è stato redatto un apposito Bando rivolto alle strutture per anziani situate presso i Comuni montani e collinari della provincia, nelle aree di tradizionale intervento della Fondazione permettendo l'avvio di 3 progetti.
Lo stesso bando è stato riproposto nel 2014 aperto a tutte le strutture situate nell'albese, nel cuneese e nel monregalese finanziando 5 nuovi progetti.


Referente in Fondazione
Gianluca Olivero

Per maggiori informazioni:
Casa Don Dalmasso
Tel. 017182318
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Bottega del Possibile
Tel. 0121953377
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

banner reti