Destinatari:
I destinatari del Fondo regionale di garanzia per il Microcredito sono i titolari di partita IVA nell’avvio dell’attività e le imprese in forma giuridica di società cooperative, incluse le cooperative sociali, le società di persone e le ditte individuali di nuova costituzione. Le imprese devono essere interamente formate da soggetti non bancabili e i titolari di partita IVA devono essere soggetti non bancabili.

I soggetti non bancabili sono quelli che non dispongono di capacità di garanzia propria e non sono in grado di far ricorso autonomamente al credito bancario ordinario. Il Microcredito è uno strumento che può rappresentare un’opportunità importante in primis per i giovani, le donne, i disoccupati adulti e gli stranieri e per tutti quei soggetti, esclusi dal circuito tradizionale del credito, che vogliono avviare un’attività economica.

Sintesi dell’azione:
Il Fondo regionale di garanzia è stato costituito per favorire la concessione di garanzie su finanziamenti di istituti di credito unicamente finalizzati a sostenere attività imprenditoriali e di lavoro autonomo a soggetti non bancabili e sviluppando un modello operativo di Microcredito incentrato sull’attenzione alla persona, che si realizza attraverso un’attività di Accoglienza, Ascolto e Accompagnamento.

Il finanziamento viene erogato da un istituto di credito convenzionato con Finpiemonte a condizioni di particolare favore e sarà garantito per l’80% dal Fondo di garanzia regionale a costo zero. Il Fondo opera come garanzia “sostitutiva”, per cui la banca non potrà richiedere ulteriori garanzie al soggetto beneficiario.
Il limite massimo di finanziamento è pari a € 25.000, il limite minimo a € 3.000. Il prestito deve essere rimborsato, a rate mensili, alla banca nel termine massimo di 48 mesi per i finanziamenti di importo pari o inferiore a € 10.000 e nel termine massimo di 72 mesi per i finanziamenti di importo superiore.
Le imprese o i lavoratori autonomi che presentano istanze per accedere al microcredito hanno necessità di essere assistiti nella fase antecedente, nella predisposizione e nella fase successiva alla presentazione della domanda. Tale attività di accompagnamento è svolta da una rete di istituzioni non profit, nonché da una ATS che coinvolge le associazioni datoriali.

Partners:
Regione Piemonte
Compagnia di San Paolo
Confcommercio Piemonte, soggetto capofila dell’Associazione temporanea di scopo
Fondazione Don Mario Operti onlus, soggetto capofila della rete di istituzioni non profit

A chi rivolgersi:
In provincia di Cuneo è possibile richiedere informazioni presso i seguenti sportelli non profit:

  • Alba
    Associazione “Armando Sabatini – Social Dealer – Onlus”
    Responsabile: Giacomo Battaglino
    Via Mandelli 9 – Alba
    Tel. 0173 440183
    E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

O presso i seguenti sportelli delle associazioni di categoria:

 

 

 

 

 

Risorse:
La Fondazione CRC ha aderito al Fondo con un contributo di € 300.000,00

 

Per maggiori informazioni, vai alla sezione dedicata del sito della Regione Piemonte
Scarica la locandina