OBIETTIVI
Sostenere e incrementare interventi di promozione della salute e di prevenzione primaria, al fine di mantenere e migliorare il benessere dell’individuo, della comunità e dell’ambiente, promuovere stili di vita sani, equi e sostenibili, e contrastare l'insorgere di malattie.

OGGETTO DEL BANDO
La possibilità di rimanere in salute, ossia di godere pienamente di uno stato di equilibrio e benessere fisico e mentale, è strettamente legata alla prevenzione primaria, cioè al controllo dei fattori di rischio per la salute e alla valorizzazione dei fattori protettivi.
Alla base degli interventi di promozione della salute e di prevenzione primaria si pone attualmente il concetto di salute come bene collettivo, da promuovere e mantenere sia attraverso il contrasto ai principali fattori di rischio (fumo, alcol, scorretta alimentazione e sedentarietà), sia ponendo attenzione non solo ad aspetti sanitari, ma anche ai determinanti ambientali, sociali ed economici della salute (vd. Piano Regionale di Prevenzione).

Sono ammissibili richieste relative a:
Iniziative di promozione della salute e di prevenzione primaria, al fine di mantenere e migliorare il benessere dell’individuo, della comunità e dell’ambiente, promuovere stili di vita sani, equi e sostenibili, e contrastare l'insorgere di malattie.

Gli ambiti di intervento delle iniziative dovranno riguardare:
1) la promozione di stili di vita (in particolare rispetto ai principali fattori di rischio, quali fumo, alcol e dipendenze patologiche; scorretta alimentazione e sedentarietà) per la prevenzione delle patologie e delle condizioni determinate da comportamenti e abitudini non salutari
2) la prevenzione dei rischi connessi ai determinanti ambientali.

Tipi di interventi ammessi:
- campagne e iniziative di informazione e sensibilizzazione
- interventi di formazione specifica rivolti a diversi beneficiari (studenti, amministratori, lavoratori, imprenditori, cittadini, ecc.)
- interventi di coinvolgimento attivo dei cittadini e delle comunità locali nell’ambito dei progetti di promozione e prevenzione

ENTI AMMISSIBILI
Comuni, Associazioni senza scopo di lucro, Fondazioni, in qualità di titolari degli interventi, anche in collaborazione con altre istituzioni (Asl, ASO, Enti gestori Servizi sociali ecc.) e/o soggetti privati (cooperative e imprese sociali, ecc.).

CONTRIBUTI E CO-FINANZIAMENTI
Il contributo della Fondazione coprirà fino all’80% del costo totale dell’iniziativa, fino a un massimo di € 20.000,00.
E’ richiesto un co-finanziamento dell’iniziativa da parte dell’ente richiedente o di soggetti terzi, pari ad almeno il 20% del costo totale dell’iniziativa.
5. Criteri di valutazione
Costituiranno criteri premiali di valutazione:
1) Correttezza del messaggio oggetto dell’iniziativa
2) Ampiezza della ricaduta geografica dell’intervento
3) Numero e caratteristiche dei beneficiari diretti dell’intervento
4) Ampiezza e varietà della partnership
5) Coerenza con i Piani nazionali, regionali e locali di prevenzione . Premialità per consenso da parte delle asl in sede di presentazione
6) Solidità e certezza del piano finanziario
7) Percentuale di co-finanziamento

Le richieste saranno valutate sulla base degli allegati obbligatori e delle informazioni aggiuntive richieste nel presente Bando (si veda il punto 7). La Fondazione si riserva di procedere con la richiesta di ulteriori informazioni, qualora necessarie.

MODALITA' DI PRESENTAZIONE
Le richieste di contributo dovranno essere redatte esclusivamente attraverso l’apposito Modulo di richiesta contributo 2013 – BANDO PER INIZIATIVE DI PREVENZIONE PRIMARIA E PROMOZIONE DELLA SALUTE e completate entro la data del 31 gennaio 2013.

Gli allegati dovranno essere caricati in formato PDF nei tempi e secondo le modalità spiegate nell’ultima pagina del Modulo on-line.

Per partecipare al BANDO PER INIZIATIVE DI PREVENZIONE PRIMARIA E PROMOZIONE DELLA SALUTE, l’allegato 2.Relazione descrittiva dell’iniziativa dovrà obbligatoriamente contenere le informazioni aggiuntive richieste nel presente Bando (paragrafo seguente).

ALLEGATI ED INFORMAZIONI AGGIUNTIVE
Le richieste di contributo dovranno contenere tutti gli allegati obbligatori richiesti nel Modulo di richiesta contributo, pena la non ammissibilità della domanda per motivi formali.
Inoltre l’allegato 2.Relazione descrittiva dovrà seguire le indicazioni riportate qui di seguito:

RELAZIONE DESCRITTIVA (ALLEGATO 2):
Per le richieste presentate nel Bando per Iniziative di prevenzione primaria e promozione della salute 2013 E’ NECESSARIO che la relazione descrittiva dell’iniziativa (documento già obbligatorio) contenga:

1. I dettagli geografici e demografici della ricaduta dell’intervento:
 Comune/Comuni di riferimento
 Numero e caratteristiche dei potenziali beneficiari diretti dell’intervento
2. Eventuali partnership attivate
3. Riferimento ai Piani nazionali, regionali e locali di prevenzione

In presenza di collaborazioni per la realizzazione dell’intervento o di sostegno da parte di enti territoriali all’iniziativa, sarà necessario allegare le lettere di interesse o sostegno per l’iniziativa da parte di enti terzi.

TEMPI
Le domande dovranno essere presentate entro il 31 gennaio 2013, secondo le regole riportate sul sito internet della Fondazione e sul Modulo 2013.
Gli allegati richiesti nel modulo e nel presente bando sono obbligatori e devono pervenire nei tempi indicati sul sito e sul Modulo 2013.
Il periodo previsto per la delibera è Aprile 2013.

BUDGET
Il budget indicativamente previsto per il Bando per Iniziative di prevenzione primaria e promozione della salute 2013 è di € 60.000,00.

 icon Scarica il bando (64.14 kB)

icon CONTRIBUTI DELIBERATI (17.2 kB)

Per informazioni contattare il numero 0171/452733.

 

ACCEDI AL MODULO