Attraverso i ricavi che le derivano dalla gestione del suo patrimonio, la Fondazione svolge la sua attività erogativa a favore della comunità di riferimento, tramite progetti propri, bandi e sostenendo iniziative di terzi  riconducibili ai settori di intervento e alle priorità definite nei documenti programmatici.

Indipendentemente dalla scelta della modalità erogativa, l’azione della Fondazione è improntata all’innovazione; privilegiando le iniziative di terzi in grado di innescare percorsi di sviluppo, sostenendo progettualità per loro natura tendenti all’innovazione nell’ambito dell’educazione e nella ricerca scientifica e tecnologica, e infine promuovendo iniziative proprie volte a sperimentare nuovi strumenti, approcci e modalità di intervento in campo sociale.

Nel 2010 le disponibilità complessive ammontano a 23 milioni di euro, in coerenza con la politica prudenziale decisa a inizio 2009 in considerazione della situazione di instabilità venutasi a creare a causa dell’emergere della crisi economica e finanziaria, che ha fissato in 69 milioni complessivi il monte erogativo del triennio 2009-2011.